UZBEKISTAN DI CHARME
 
"Maioliche nel deserto"

 
DA NON PERDERE
VI CONSIGLIAMO
 


La nuova via della seta
O Barra O Edizioni

- Tutti i libri -
 
Home » Destinazioni » asia centrale » Uzbekistan » I Nostri Viaggi » Uzbekistan di charme

Uzbekistan di charme

Antiche dimore in antiche città: le maioliche brillanti sconfiggono la monotonia delle steppe dell’Asia Centrale


Viaggio individuale tutto compreso dedicato a chi ama viaggiare in compagnia di esperte guide locali, con le visite completamente organizzate prima di partire.
Si alloggia in hotel ricavati da antiche madrasse, abitazioni mercantili tradizionali, piccoli alberghi in edifici di charme, strategicamente posizionati nel cuore delle antiche città.

Soggiorno in città: possibile a Istanbul, sia in andata che al ritorno; suggerito almeno due notti, prolungabile a piacere.

Soggiorno mare: possibilità di completare il viaggio con soggiorno mare sulla costa della Turchia, in Tailandia (da novembre a marzo) e in Malesia (da aprile a ottobre).

Partenze garantite anche per 2 persone.

Guide locali parlanti italiano.

Viaggio di 09 giorni: 8 notti in hotel, voli in giornata.
Partenze plurisettimanali dall’Italia con voli di linea.

Periodo consigliato: Tutto l’anno. L’estate è calda e secca. L’inverno è freddo e le giornate sono corte. Ideale in primavera e in autunno.

Questo viaggio deve essere prenotato con molto anticipo: gli alberghi previsti sono piccoli, con poche camere, e sono molto richiesti.

01 Giorno IN VIAGGIO PER L'UZBEKISTAN
Volo Italia Tashkent. Arrivo, trasferimento all’hotel Tashkent Palace.
Pernottamento.
Alcuni voli arrivano nella notte o di primo mattino, in ogni caso la camera sarà assegnata immediatamente all’arrivo.

L’hotel Tashkent Palace e’ situato al centro di Tashkent, di fronte al teatro dell’Opera Navoi, che prende il nome dal famoso poeta uzbeko, a pochi passi da piazza dell’Indipendenza e dai principali luoghi dello shopping. L’architettura è piacevolmente inserita nella piazza, e ricorda i palazzi della fine ottocento/primi novecento. Le camere sono confortevoli.

02 Giorno TASHKENT
Prima colazione, cena in ristorante tradizionale, dove gli uzbeki festeggiano le ricorrenze importanti, pernottamento.
Incontro con la guida turistica locale, parlante italiano, che vi seguirà per tutto il viaggio.
Intera giornata dedicata alla visita della capitale dell’Uzbekistan.
La città è caratterizzata dai grandi viali alberati, parchi e giardini, che fanno da sfondo ad alcuni importanti monumenti: il Mausoleo di Abu Bakr Kaffal Shaosi, la madrassa Barak Khan, la moschea Telyashaykh, la moschea Juma, la madrassa Kukeldash; il bazar Chorsu, seppur in nuove costruzioni, conserva ancora l’atmosfera animata dei vecchi tempi. Alcune fermate della metropolitana, testimonianza architettonica e decorativa dei primi anni del novecento, sono riccamente decorate.

Tashkent divenne città musulmana nell’ VIII secolo e fu un importante centro commerciale per tutto il Medio Evo.
Ha un aspetto moderno perché fu ricostruita dagli urbanisti sovietici, dopo il terribile terremoto del 1966, e quindi rimane ben poco dei 2000 anni di storia della città.

03 Giorno TASHKENT - URGENCH - KHIVA
Prima colazione, cena in ristorante locale preceduta da canti e danze tradizionali in una madrassa, pernottamento.
Trasferimento all‘aeroporto e volo per Urgench. Arrivo e proseguimento in auto con autista e guida per l’antica oasi di Khiva. Sistemazione all’hotel Orient Star.

L’hotel Orient Star è ricavato da una antica madrassa, cioè un scuola coranica. Le camere sono realmente le piccole celle dove dormivano gli studenti, naturalmente oggi fornite di servizi privati e aria condizionata. Le finestre sono piccole musharabia, che proteggono da luce e calore in estate e mantengono il tepore in inverno. I ristoranti e i locali comuni sono ricavati negli antichi portici a volte. Il cortile interno, con piccolo giardino, invita al relax.
Intera giornata dedicata alla visita di Khiva, città museo, estremamente ben conservata: Ichan Kala, Kalta minor, Kunya Ark, Madrassah Rakhimkhon, mausoleo di Pakhlavan Makhmud, il minareto Islam Khodja e il museo, la moschea del Venerdì, l’harem e palazzo Tashauli.

Khiva, capitale di kanato dal 17° secolo, era uno dei mercati piu’ fiorenti dell’Asia centrale, e rimase prospera fino agli inizi del 20° secolo. La parte interna, Itchan Kala, è ancora oggi circondata da possenti mura dal colore rosato, che le conferiscono un aspetto da città medievale.

04 Giorno KHIVA - BUKHARA
Prima colazione, cena in ristorante o in hotel, a discrezione del corrispondente locale, pernottamento.
Partenza in auto con autista e guida per Bukhara via Kizilkum (sabbie rosse).
La vasta area del deserto Kizilkum è in realtà una steppa infinita, abitata da pochi nomadi e da rari animali, difficilmente avvistabili dalla strada principale. Il percorso si svolge lungo una immaginaria linea retta, e solo in rari punti si scorge il fiume Amu Darya (l’antico Oxus).
Arrivo a Bukhara nel tardo pomeriggio, sistemazione all’Hotel Minzifa.

In alcuni giorni della settimana vi è un volo serale.

Programma della giornata con volo Urgench – Bukhara:
Partenza in auto con autista e guida per le fortezze della regione di Khorezm.
Le fortezze, interamente realizzate in argilla, si stanno lentamente sgretolando al sole cocente, ma è ancora possibile avere un’idea dell’imponente sistema difensivo e delle singole imponenti strutture.
Sosta per la visita libera di Toprak Kala, quindi proseguimento per Ayaz Kala.
Il percorso attraversa campi coltivati a cotone e ortaggi, le fortezze lambiscono il deserto Kizilkum vero e proprio. Arrivo ad Ayaz Kala e pranzo rustico tradizionale presso il campo di yurte dei nomadi. Dopo pranzo salita all’imponente fortezza Ayaz Kala, che risale al 2 secolo DC.
Al termine partenza per Urgench, arrivo all’aeroporto in tempo per il volo della sera per Bukhara.

L’hotel Minzifa è ricavato dalla ristrutturazione di un’antica casa di ricchi mercanti che commerciavano in città con le carovane della via della seta. E’ caratterizzata da alti muri esterni che chiudono al mondo l’intimità familiare. Il cortile interno ospita il piccolo ristorante, su cui affacciano alcune camere. Le camere son confortevoli e ben arredate, con elementi di artigianato locale.

Bukhara, situata nella valle di Zerafshan, a circa 250 m di altitudine, è stata una delle piu’ importanti tappe lungo l’antica Via della Seta. Il grande mercato ospitava mercanti che comperavano e vendevano merci di tutti i generi, in particolare gioielli e tappeti. Ancora oggi in alcuni bazar dell’Uzbekistan è invalso l’uso di vendere i gioielli all’aperto: le venditrici sono donne, e vedere il crocchio colorato, sorridente e vociante invoglia ad avvicinarsi per ammirare gli elaborati ornamenti.

05 Giorno BUKHARA
Prima colazione, cena in ristorante tradizionale sulla piazza Lyabi Hauz, pernottamento.
Intera giornata visita di Bukhara: Lyabi-khauz, madrassa Nadirkhon Devanbegi, Khanaga, la moschea Magoni-Attari, il minareto e moschea Poi Kalon, Madrassah Aziz Khan e Ulugbek, Ark Fortress, la moschea Balakhauz, il mausoleo di Ismail Samanid, Chasma Ayub and Sitora-i-Mokhikhosa, la residenza estiva dell’Emiro di Bukhara.
La città di Bukhara ha conservato quasi intatto il centro antico, con le vie strette e le case basse tradizionali dotate di cortili interni. Innumerevoli (si dice siano 360) le madrasse e moschee che si incontrano, anche ben conservate, solo poche pero’ ancora in attività.

06 Giorno BUKHARA - SHAKRE SABZ – SAMARKANDA
Prima colazione, cena in ristorante locale moderno, pernottamento.
Partenza in auto con autista e guida per Samarkanda. Lungo il percorso si attraversano distese di campi di cotone, principale coltivazione e risorsa economica dell’Uzbekistan. Deviazione per la visita di Shakre Sabz, il luogo natale del Tamerlano. La cittadina, animata dal quotidiano bazar, che riempie persino gli affollati marciapiedi, conserva ancora alcuni importanti monumenti: il palazzo Ak-Saray, purtroppo molto in rovina, il Dorus Tilavat seminary, la moschea Kok Gumbaz, il Dorus Saidat e la moschea del Venerdì.
Pranzo in una casa tradizionale di campagna, trasformata in ristorante casalingo.
Proseguimento per Samarkanda. Arrivo e sistemazione all’Hotel Samarkanda Grand.

L'hotel Samarkand Grand esternamente è costruito in uno stile che richiama i palazzi della fine ottocento/primi novecento, tipici di quei quartieri della città; all’interno troviamo invece lo stile delle case tradizionali signorili uzbeke, con il giardino nel cortile interno, ora ristorante e bar. Le camere sono confortevoli.

Samarkanda, situata a circa 750 m s.l.m., fu il centro principale dell’antica Sogdiana. Crocevia tra le principali strade commerciali che portavan in Cina, Siberia, Persia e Occidente, fu distrutta dalle orde dei mongoli di Gengis Khan, che la ricostruirono sulle sue stesse ceneri. Il momento di gloria arrivo piu’ tardi, con Tamerlano, che la nomino’ capitale del suo vasto impero. I capolavori architettonici della città, riccamente decorati da mosaici di maioliche dai colori brillanti, testimoniano la grandezza di Tamerlano e del suo impero. Importanti restauri li hanno di recente restituiti all’antico splendore.

07 Giorno SAMARKANDA
Prima colazione, cena in ristorante locale o in hotel, a discrezione del corrispondente locale, pernottamento.
Intera giornata dedicata alla visita di Samarkanda: filosofi e poeti del passato la definirono “l’Eden d’Oriente”. Molti i monumenti, disseminati per la città, che sorge su diverse colline: Piazza Registan, la moschea Bibi Khanum, la necropoli Shahi Zinda, il museo Afrosiab, l'osservatorio Ulugbek, Gur Emir, il Mausoleo di Tamerlano. Da non perdere una visita all’antico bazar, oggi ospitato in moderni padiglioni, sempre vivace e colorato. Le donne sono le regine del mercato: abbigliate con colori vivaci, sorridenti, ospitali, reggono le contrattazioni come gli antichi mercanti della Via della Seta. I denti d’oro, fino a qualche anno fa, erano considerati un segno distintivo di bellezza e benessere economico.

08 Giorno SAMARKANDA - TASHKENT
Prima colazione, cena in ristorante locale, pernottamento.
Mattinata libera per eventuali acquisti, o per le ultime visite, ad esempio al centro artigianale di Tashkent street, dove si trovano anche molti negozietti di artigianato.
Partenza in auto con autista e guida per Tashkent, attraverso l’area di Djizak, un tempo steppa che i sovietici trasformarono negli attuali campi cotone, grazie al fiume Syr Daria.
La strada passa dalle “Porte di Tamerlano”, una naturale spaccatura nelle montagne dove si dice si desse il benvenuto all’imperatore per il vittorioso ritorno dalle campagne di conquista.
Arrivo a Tashkent e sistemazione all’Hotel Tashkent Palace.

09 Giorno TASHKENT - ITALIA
Trasferimento all’aeroporto e volo per l’Italia.

Quota individuale di partecipazione in camera doppia, partenza da Milano o Roma, viaggio esclusivo per:
2 persone viaggianti insieme, Euro 2.425,00 a persona
4 persone viaggianti insieme, Euro 2.215,00 a persona
Supplemento per sistemazione in camera singola Euro 260,00

Richiedeteci quote speciali per piccoli gruppi che già si conoscono.

Costi aggiuntivi obbligatori:
• Supplemento per tasse aeroportuali europee e adeguamento carburante: da verificare al momento dell’emissione del biglietto aereo. Quello in vigore al 30.03.15 è pari a circa Euro 280,00 a persona
• Spese gestione pratica, Assicurazione Annullamento Viaggio e Sanitaria Euro 90,00 a persona.

Supplementi facoltativi da richiedere:
Partenza da altre città italiane.
Alberghi di categoria superiore.

Alta stagione:
Partenze nel periodo tra il 20 luglio e il 16 agosto, e tra il 18 dicembre e il 30 dicembre, supplementi alta stagione volo da verificare in base alla compagnia aerea utilizzata.
I servizi a terra potranno subire variazioni di costo in caso di festività locali.

Viaggio individuale:
Tutti i servizi in Uzbekistan sono forniti in esclusiva, non condivisi con altri partecipanti estranei.

Mezzi di trasporto utilizzati:
2 persone: confortevole auto berlina; 3/4 persone: confortevole van 8 posti

Tariffe e cambi in vigore al 30.03.2015
Oscillazioni +/- 3 % potranno determinare l’adeguamento della quota, non oltre 20 giorni prima della partenza.
Quota soggetta a riconferma in base alle reali disponibilità dei voli al momento della richiesta di prenotazione.
Quote valide fino al 31.12.2015

La quota comprende:
• Passaggi aerei di linea Roma o Milano - Tashkent - Roma o Milano, classe turistica, tariffa ridotta a disponibilità limitata;
• Passaggio aereo Tashkent - Urgench;
• Passaggio aereo Urgench – Bukhara oppure trasferimento in auto Khiva – Bukhara;
• Tutti i trasferimenti aeroporto-hotel-aeroporto, con auto privata, in Uzbekistan;
• Percorso in auto privata con autista Urgench - Tashkent;
• Sistemazione negli alberghi indicati, o similari, con pernottamento e prima colazione, in camera doppia;
• Tutti i pasti indicati nel programma, in albergo o in ristoranti locali, a discrezione del corrispondete locale;
• Tutte le visite ed escursioni indicate, in auto privata con autista e guida locale parlante italiano al seguito;
• Ingressi durante le visite indicate.

La quota non comprende:
• Le bevande;
• Le mance;
• Le tasse per foto e video ai monumenti, dove richiesto;
• Le eventuali tasse di imbarco locali, pagabili solo sul posto;
• Gli extra personali;
• Tutto quanto non indicato sotto la voce “La quota comprende”.

Visto di entrata:
Uzbekistan, da richiedere in anticipo, non incluso nella quota.
L'eventuale richiesta ai nostri uffici deve pervenire con almeno 20 giorni di anticipo rispetto alla data di partenza.






© 2002 - 2019 Orientamenti Viaggi | P.IVA 01863850127 | T.+39 039 9210714 | F.+39 039 9210715 | Email | Privacy Policy
facebook google plus