Home » Destinazioni » medio oriente » Siria » Notizie Utili

Notizie Utili: Siria

PASSAPORTO
Ricordarsi di portare con sé il passaporto, che deve avere un corso di validità residua, dalla data di ingresso nel Paese, di almeno 6 mesi. E’ necessario il visto consolare d’ingresso.
Oltre che presso l’ambasciata siriana in Italia, il visto può essere rilasciato all'arrivo in aeroporto a Damasco. Per ottenerlo è necessario comunicare, almeno 1 mese prima della partenza, i dati del proprio passaporto, professione, paternità e maternità. Il passaporto deve avere almeno 2 pagine bianche.
Suggeriamo di fare una fotocopia del proprio passaporto, così da lasciare l’originale al sicuro in albergo e girare con la fotocopia.
N.B. : Il passaporto non deve riportare alcun timbro o visto dello Stato di Israele.

AGENZIA CORRISPONDENTE
Dopo il ritiro dei bagagli, all’uscita dell’aeroporto, troverete il personale della nostra agenzia corrispondente che Vi attende. Avrà un cartello ben visibile, con indicati il nome dell’agenzia corrispondente stessa, e almeno uno dei Vostri nominativi. Qualora non doveste incontrarli subito, attendete o domandate. Non spostateVi per favore dalla zona degli arrivi, poiché Vi cercheranno lì.
Per qualsiasi evenienza, avete il recapito telefonico, potrete contattarli.

PROGRAMMA DI VIAGGIO E VOUCHER
Se viaggiate individualmente, al Vostro arrivo il personale locale che incontrerete Vi richiederà il Voucher che Vi abbiamo rilasciato, e lo sostituirà con altrettanti voucher, secondo il Vostro programma. Di volta in volta, al Vostro arrivo nella tappa successiva, consegnerete la rispettiva documentazione al personale che Vi attende.
Se avete prenotato un tour regolare con guida, o una guida che Vi segue per tutto l’itinerario, penseranno loro a tutto.

TRASFERIMENTI, VISITE ED ESCURSIONI
Tutti gli orari Vi verranno comunicati di volta in volta dal personale locale.

RICONFERMA DEI VOLI
L’agenzia corrispondente si occuperà della riconferma dei Vostri voli.

VACCINAZIONI
Nessuna vaccinazione è, al momento, obbligatoria.

TASSE DI IMBARCO
Le tasse di imbarco Italiane o europee sono incluse nella quota. Quelle siriane, a carico dei passeggeri e da pagarsi al momento dell’imbarco, non sono incluse nella quota.

ASSICURAZIONE MONDIAL ASSISTANCE
Acclusa troverete la vostra polizza assicurativa Mondial Assistance. Vi preghiamo di leggerla attentamente.
Ci auguriamo che non Vi sia necessaria, ma in caso di urgenza saprete come fare.
L’importante, qualora dovesse essere richiesto l’intervento di Mondial Assistance, è che contattiate la più presto i loro uffici al recapito indicato nella polizza, attivo in Italia 24 ore al giorno.

FUSO ORARIO
La differenza è di 1 ora in più rispetto all’Italia, sia in estate che in inverno.

LINGUA
La lingua ufficiale è l’arabo, tuttavia negli alberghi, ristoranti e negozi è molto diffuso anche l’inglese. Meno diffusi sono il francese e il tedesco, mentre la conoscenza dell’italiano rappresenta un’eccezione

MONETA
La valuta ufficiale è la Sterlina siriana (SYP). A gennaio 2012, 1 dollaro Usa equivaleva a circa 57 Sterline siriane(SYP), 1 Euro a circa 73 Sterline siriane (SYP). Si può cambiare all’arrivo in aeroporto, in albergo, nelle banche. Le carte di credito più comuni sono accettate in tutto il paese.

TELEFONO
Per telefonare dall'Italia in Siria il prefisso internazionale è 00963.
Per telefonare in Italia il prefisso è 0039, digitare poi l'indicativo urbano con lo zero, quindi il numero desiderato. E’ possibile usare i telefoni cellulari GSM nelle principali località.

MEDICINALI
Suggeriamo di portare con sé scorta sufficiente di medicinali abituali. Per particolari patologie è’ buona norma avere con sé anche la ricetta medica; se tradotta in inglese Vi evita di avere problemi in caso di necessità.
Un piccolo pronto soccorso da viaggio (antifebbrili, antidolorifici, antidiarroici, disinfettanti, cerotti, ecc. Vi potrà essere consigliato dal Vostro medico).

ABBIGLIAMENTO
Si consiglia l’abbigliamento utilizzato nello stesso periodo nel centro-sud Italia. Da aprile a ottobre, pantaloni lunghi e leggeri, camicie di cotone, un maglioncino per la sera. Negli altri mesi dell’anno, qualche capo caldo e pesante, giacca a vento o impermeabile. Per tutte le escursioni nelle zone archeologiche sono consigliate calzature sportive e comode. Alle donne si suggerisce un abbigliamento che copra braccia e gambe come si conviene in ogni paese musulmano.
Da non dimenticare occhiali da sole, cappello di tela, burro di cacao e creme solari.
Ricordiamo che per apprezzare il fascino delle aree di scavo occorre preventivare numerosi percorsi a piedi.

Se Vi recate in barca, ricordatevi di portare qualcosa per ripararvi dal vento.

ELETTRICITA’
Il voltaggio è di 220V, 50 Hz. Le prese sono europee a 2 spinotti, ma è possibile trovare quelle inglesi a 3 spinotti.
E’ buona norma comunque portare al seguito un adattatore universale.

FOTOGRAFIE E VIDEOCAMERA
Rispetto e discrezione nel fotografare le persone, soprattutto nei luoghi di preghiera: è buona norma chiedere sempre il permesso.
Fotografare aeroporti, luoghi militari, automezzi e truppe è sempre proibito.
Portate con Voi tutto il materiale fotografico che riterrete necessario (pellicole o memorie ed eventuali pile di scorta).

CASSETTE DI SICUREZZA IN ALBERGO
Spesso nella Vostra camera, o alla reception, troverete le cassette di sicurezza: utilizzatele per depositare valori o cose importanti che non Vi servano immediatamente (passaporto, biglietto aereo, denaro, ecc.).

ACQUISTI
Gli immensi suq di Aleppo e Damasco, tra i più caratteristici e ricchi del Medio Oriente, sono l'ideale per gli amanti dello shopping. Anche se molti articoli sono più idonei per gli abitanti locali che per i turisti, vale la pena passeggiare per gli stretti vicoli coperti dei suq fra mille botteghe colorate.
Si possono acquistare splendidi tessuti damascati, broccati e sete sotto forma di tovaglie, cuscini, sciarpe ed altro ancora. Nel suq di Aleppo bisogna ricordarsi di comperare il famoso sapone di Aleppo, specialità del luogo, realizzato secondo una antica ricetta.

ACQUISTI NON IMPORTABILI IN EUROPA
Una normativa europea a tutela dell’ambiente vieta l’importazione in Europa di oggetti derivati da specie animali e vegetali, protette a livello mondiale, perché a rischio di estinzione. Avorio, tartaruga, alcuni tipi di coralli, oggetti in pelle di elefante, orchidee e conchiglie rare, animali vivi come pappagalli, coccodrilli, ecc. rientrano tra le specie protette.
Bisogna fare molta attenzione, perché l’acquisto può essere legale, ma alla dogana europea si rischia il sequestro, un’ammenda molto rilevante (fino a 10.000,00 euro circa), e perfino una pena detentiva.

CUCINA
Tutti gli hotels e i ristoranti offrono una vasta scelta di piatti di cucina internazionale e locale. I cibi sono abbastanza simili, gradevoli e non eccessivamente piccanti, ma alla lunga piuttosto monotoni.
Sono molto apprezzabili e gustose le numerose salse e creme che vengono servite come antipasti e che sono a base di pasta di sesamo, yogurt, ceci, melanzane ed altre verdure, il tutto condito con ottimo olio di oliva extravergine. Queste salse si mangiano con il pane beduino, sottile e a forma circolare: si strappa un pezzo di pane morbido e, usandolo come cucchiaio, si preleva dal piatto un po’ di salsa. Immancabili le olive poiché la Siria è fra i massimi produttori mondiali. Il piatto principale è invece preparato con carne di montone, capra o pollo accompagnato da riso o verdure.
Squisiti i dolci a base di pasta sfoglia, con frutta secca e miele Prelibati i biscotti al sesamo e pistacchio: una goduria per il palato.
Alla sera si mangia molto tardi: prima delle nove i ristoranti sono praticamente deserti.
La frutta è deliziosa e viene consumata a seconda delle stagioni.

MANCE
Se la mancia è ben accetta ovunque, in Siria è da considerarsi indispensabile, se ci si vuole assicurare un discreto servizio. E’ consuetudine, comune a tutti, di lasciare una mancia a chiunque fornisca un servizio.

CLIMA
Il clima mediterraneo, simile a quello italiano, rende piacevole il viaggio in ogni periodo dell’anno.
Da aprile a fine ottobre a Damasco, e nelle città interne, clima caldo ma secco; sulla costa, clima più umido. Da novembre a marzo vi è un inverno abbastanza temperato. I mesi più freddi (temperatura che può scendere anche intorno allo 0 °C, con possibilità di nevicate soprattutto nella zona di Aleppo) sono gennaio e febbraio. Le piogge, in generale, sono scarse.

BAGAGLIO
A bordo degli aerei di linea è consentito il trasporto in franchigia di 20 Kg di bagaglio per persona. L'eventuale eccedenza sarà trasportata a spese dell'interessato. Disposizioni di Polizia permettono il trasporto in cabina di un solo bagaglio a mano (le dimensioni massime sono cm.43x40x21) per persona. Tutti i bagagli dovranno essere contrassegnati con le apposite etichette che verranno consegnate con i documenti di viaggio. I facchinaggi non sono compresi.
Per quanto riguarda le tratte con piccoli aerei speciali, la limitazione è di 10-12 kg per persona in valige non rigide.

SICUREZZA
Come in ogni Paese del mondo, e specialmente nelle grandi città, si raccomanda di fare particolare attenzione a non lasciare incustoditi oggetti di valore nelle stanze. Quando si paga, e nei mercati, evitate di esibire grandi quantità di denaro e non indossate oggetti personali di valore.

RAMADAN
Il Ramadan, considerato uno degli avvenimenti più importanti dell’anno, viene festeggiato nel nono mese del calendario islamico in ricordo della rivelazione del Corano al profeta Maometto. Ricordiamo che l' inizio del Ramadan cambia ogni anno perché il calcolo e' fatto sulla base del calendario musulmano (calendario lunare, calcolato sulla base delle fasi lunari).
Dato che il calendario islamico è composto da 354 o 355 giorni (10 o 11 giorni in meno dell'anno solare), il mese di Ramadan di anno in anno cambia.
Nel 2008 inizierà il 01 settembre e terminerà il 29 settembre.
Durante il Ramadan i fedeli non prendono né cibo né acqua, dal mattino fino a dopo il tramonto: il digiuno e' considerato purificazione spirituale.
Riteniamo opportuno dirvi che è buona educazione, da parte del turista, astenersi dal consumare nei luoghi pubblici ed in ore diurne bevande alcoliche, cibo e fumare.

Nel periodo del Ramadan la vita di tutti i giorni subisce un forte rallentamento in funzione di questa astinenza, di conseguenza anche i servizi pubblici, i siti archeologici e spesso le attività commerciali applicano un orario ridotto per permettere ai fedeli di consumare il pasto di rottura del digiuno dopo il tramonto. Le visite ai siti archeologici possono quindi essere modificate visto che l'orario di chiusura viene anticipato.
Sebbene possano verificarsi lievi disagi per il viaggiatore, si tratta comunque di un momento molto importante dal punto di vista sociologico.

USCIRE DA SOLI
Nel caso usciate senza la Vostra guida, Vi suggeriamo di portare con voi un biglietto da visita o un depliant dell’albergo in cui alloggiate. Il Vostro ritorno in albergo sarà così garantito.



Comunicazione obbligatoria ai sensi dell’articolo 17 della Legge n. 38/2006:
“La legge italiana punisce con la pena della reclusione i reati concernenti la prostituzione e la pornografia minorile, anche se gli stessi sono commessi all’estero”.




DIARI DI VIAGGIO
 
 

CREA IL TUO VIAGGIO SU MISURA!

INFORMAZIONI UTILI
NEWSLETTER
 
La newsletter di Orientamenti: aggiornamenti sui nostri viaggi

*
* Informativa ai sensi dell´art. 13 del D. Lgs. n.196/2003
 
© 2002 - 2017 Orientamenti Viaggi | P.IVA 01863850127 | T.+39 039 9210714 | F.+39 039 9210715 | Email | Privacy Policy
facebook google plus