2020 GRAN TOUR IN ITALIA
 
Home » Destinazioni » europa » Italia » I Nostri Viaggi » 2020 Gran Tour in Italia

2020 Gran Tour in Italia

Incanto d'autore


Pensare di condensare in poche righe il panorama dei viaggi in Italia è impossibile.

Si puo' partire da qualcosa di insolito, fuori dalle righe, per costruirci attorno il viaggio esclusivo che desiderate.

Ecco alcuni spunti, uno per ogni regione, esempio di cio' che si puo' visitare fuori dai sentieri battuti durante le nostre vacanze italiane.

Da Ovest a Est, da Nord a Sud:

Liguria - Le due riviere, ma non solo.
La Liguria richiama subito immagini di mare e di borghi marini. Ma la Liguria è anche il punto in cui incontrano la catena montuosa delle Alpi con quella degli Appennini. Montagna e mare sembra si abbraccino. I borghi montani sono così ben conservati da sembrare finti. Uno per tutti, Varese Ligure.

Piemonte - visitare gustando.
Non vogliamo parlare di monumenti e chiese, né di natura. E nemmeno di langhe, vini e tartufi. Vogliamo parlare dei Baci di Cherasco, e in particolare di quelli di Barbero. Sono il simbolo delle tante golosità poco conosciute di questa zona d'Italia, tutte da scoprire.

Valle d'Aosta Il tetto di Europa
Il Monte Bianco, tetto di Europa, è senza dubbio uni dei simboli della regione. Ma la Val d'Aosta potrebbe essere definita come la "regione dei castelli". Si puo' ben dire che ogni paese, ogni vallata, è protetta dal suo castello: se ne contano oltre un centinaio!

Trentino Alto Adige Ogni valle una cultura
Una regione che sono due. Il Trentino, di lingua e tradizione italiana, e l'Alto Adige, bilingue italo- tedesco e di tradizione sud-tirolese. Vi è poi una terza comunità di lingua e tradizione ladina. Cio' significa che in una volta sola si possono conoscere tre diverse culture tradizionali. Ma vi è una quarta "cultura": quella del Museo delle Palafitte di Molina di Ledro, risalente all'età del bronzo, circa 4000 anni fa. Ora patrimonio Unesco.

Friuli Venezia Giulia
Cercheresti mai i Longobardi in Friuli Venezia Giulia? Comunemente questo antico popolo è associato alla Lombardia, a cui diede nome, eppure in Friuli Venezia Giulia troviamo una importante testimonianza di questa civiltà, precisamente a Cividale, presso il monastero di S Maria in Valle. La splendida Laguna di Marano permette poi un'immersione nella natura incontaminata.

Veneto
Un viaggio in Veneto non puo' prescindere da vini e formaggi. E va bene!!! Venezia, le Ville Venete, Cortna d'Ampezzo e le Dolomiti Bellunesi. E va bene!!! E potremmo continuare l'elenco infinito dei luoghi piu' noti. Ma prima o dopo, ritagliamoci il tempo per visitare luoghi meno noti ma altrettanto interessanti, curiosi e piacevoli: Treviso, Chioggia, Cison di Valmarino, l'isola di Albarella....

Lombardia
Fare le vacanze in Lombardia sembra strano, abituati ad associare la regione alle fabbriche, al lavoro frenetico e alla nebbia. Ma la Lombardia è anche terra di laghi. Oltre ai 5 laghi maggiori ve ne sono una miriade di minori, gioielli nel verde, contornati dalle Prealpi e dalle Alpi, oppure interruzione della pianura, ciascuno singolare ecosistema.
Un viaggio nella regione dei laghi offre anche golosità come il lavarello, delicato pesce di lago, o la trota affumicata.

Emilia Romagna
Emilia e Romana, un viaggio in due mondi, che si incrociano e si abbracciano, ma rimangono ben distinti. I piccoli borghi dell'entroterra, celebrati da Tonino Guerra, fanno subito dimenticare la frenesia del divertimento della costa. Uno su tutti, Sant'Arcangelo: buon cibo, buon vino, ed una curiosità, la stamperia artigiana Marchi, per capire come si stampava nei tempi antichi.

Toscana
Viaggio in Toscana alla scoperta degli Etruschi, popolo tra i piu' misteriosi, che ci ha lasciato piu' enigmi che testimonianze. Dalle loro tombe possiamo avere un'idea della raffinata cultura che svilupparono. Tra Piombino, Baratti e Populonia, a pochi passi dalla splendida costa toscana, vi è una delle necropoli piu' importanti.

Marche
Un viaggio nelle Marche ci porta da Raffaello a Federico II, a Giacomo Leopardi. Da Urbino, città ideale del rinascimento, alle grotte di Frasassi, alle spiagge del Monte Conero. E poi l'antica cultura dei Piceni, e i monti Sibillini. Dolci colline e casolari, campi di girasoli, sono i segnali da seguire.

Umbria - il cuore verde d'Italia.
Piccoli centri che appaiono fermi nel tempo dal Medioevo, dove trascorrere giornate serene tra arte e natura, fuori dai sentieri battuti. Uno per tutti, Bettona. Per continuare la favola dormiamo in dimora storica, al Relais La Corte di Bettona

Lazio
Un viaggio in Lazio puo' prescindere da Roma capitale? Sì.
Potremmo dedicare qualche giorno al Lago di Bolsena, di origine vulcanica, ellissi quasi perfetta: conta due isole e alcuni resti di crateri vulcanici. Percorrendo il circuito della strada panoramica si incontrano borghi costieri e borghi collinari, piccole spiagge e trattorie specializzate nel pesce di lago. Oppure, sulla costa tirrenica, scoprire Gaeta: già nota agli antichi romani, poi repubblica marinara; quindi, la città dalle cento chiese....La costa della riviera di Ulisse alterna bellissime spiagge a promontori rocciosi dominati da torri di avvistamento. Castelli e cattedrali proteggevano gli abitanti dai mali terreni e spirituali.

Abruzzo
Un viaggio nell'Abruzzo piu' insolito? Buonanotte vecchio!
Non è un augurio politicamente scorretto, ma il nome di uno dei tanti paesi fantasma, oggi abbandonati, dell'Abruzzo! Vi è piu' di una leggenda per spiegare l'origine del nome. Il castello domina il vecchio borgo: risalente al XII sec, è ora invaso dalla vegetazione. Gli abitanti si sono trasferiti, ed hanno cambiato nome al paese, ora semplicemente "Montebello", vecchio borgo e nuovo paese, nuovo nome e nuovo destino.

Molise
Il piccolo Molise, schiacciato dalle giganti regioni di confine nasconde le testimonianze un'antica civiltà: i Sanniti. Pastori e guerrieri, suddivisi in clan o tribu', si organizzarono in una rete di villaggi. Percorrendo gli antichi tratturi, oggi comodi sentieri panoramici, si percorre un tratto di storia della nostra penisola. Un'altra particolarità sono i villaggi delle comunità arbereshe, di origine albanese, che si sono sviluppati dalla costa verso l'interno. Il porto della citta' di Termoli, dominata dal Castello di Federico II, e' il principale collegamento con le isole Tremiti.

Campania
Viaggiare in Campania fuori dai sentieri tracciati, si puo!
Una regioni con molti luoghi simbolo in tutto il mondo, a partire da Capri e Pompei. Questa fama oscura altre mete, altri luoghi, altrettanto curiosi, affascinanti e interessanti. Ad Ercolano si visita il museo archeologico virtuale MAV: percorso multimediale interattivo che ci porta indietro nel tempo, fino ad un attimo prima dell'eruzione del 79 d.c. che distrusse Pompei e Ercolano, a passeggio per le strade della città. E ancora, a Valva, il teatro di verzura, nel parco di Villa d'Ayala; da non perdere i vulcanetti di fango delle Bolle della Malvizza, citate da Virgilio nell'Eneide, da Cicerone e da Plinio.
Ma l'elenco dei luoghi misteriosi della Campania è ancora molto lungo!

Puglia
Verde degli ulivi, bianco dei borghi, azzurro del mare: i colori intensi di questa splendida terra evocano le assolate giornate estive. Soggiornare in Valle d'Itria, dove la lunga striscia d'asfalto è bordata dai trulli e dagli uliveti, ci farà vivere un'atmosfera speciale. Man mano che si scende verso sud i trulli lasciano il posto alle masserie, e le masserie ai centri dal barocco. Piccoli borghi, come Melpignano, fanno assaporare "golosità" uniche, sia architettoniche che gastronomiche.

Basilicata - Matera, la Cappadocia italiana.
Ma non solo. La Basilicata offre spiagge splendide e borghi incantevoli. L'artigianato affonda le radici nella leggenda, andate da Geppetto per i "Cuccu'" una vera e propria forma d'arte.

Calabria
Due insoliti buoni motivi per fare un viaggio in Calabria: i gelsomini e il bergamotto. Ai gelsomini è addirittura intitolato un tratto di Costa, appunto la "Costa dei Gelsomini". Oltre ai due profumi inebrianti, si possono scoprire le virtu' salutari del frutto del bergamotto, raro e sconosciuto quanto prezioso.

Sicilia
Per chi arriva da nord, lo stretto di Messina è la porta di accesso alla Sicilia, e la città di Messina offre uno speciale benvenuto. L'orologio astronomico del campanile è uno dei piu' grandi e complessi orologi meccanici al mondo, e offre sette diverse scene. A mezzogiorno inizia lo spettacolo, con il movimento in successione di ben 5 scene; le due restanti si muovono durante il giorno. Le scene hanno un significato palese e molti nascosti....Prima o dopo, sfizi e granita in una delle golose pasticceria della città!

Sardegna
Pensando ad un viaggio in Sardegna immaginiamo sempre sole, sabbia, mare. Paesaggi marini incantevoli, senza dubbio.
Ma la Sardegna ha un passato remoto ricco di curiosità e misteri. Terra di passaggio, fu colonia di molte civiltà antiche, dai nuraghe ai fenici. E noi andiamo ancora oltre, e percorriamo la Sardegna in cerca del culto antichissimo della Dea Madre. Il Museo Archeologico di Cagliari ospita una collezione di immagini della Dea Madre e delle Dee che l’hanno sostituita nel corso del tempo. Sparsi per il territorio sardo, a volte remoti e di difficile accesso, si possono rintracciare alcuni importanti siti consacrati alla Dea ed ai culti correlati dell’acqua e della Luna, della vita e della morte. A Sant’Andrea Priu si conserva la più grande Domus de Janas della Sardegna. Nel parco archeologico di Santa Cristina a Paulilatino troviamo uno straordinario tempio a pozzo, dedicato al “culto delle acque” in età nuragica.
Il nuraghe Lugherras di Paulilatino in età fenicia fu trasformato in tempio della Dea Madre Terra. Il nuraghe Su Mulinu conserva un altare a forma di Nuraghe, con effige della Dea Luna. A Sant'Antioco troviamo il Tofet, santuario fenicio della misteriosa Dea Tanit, dea madre e protettrice delle partorienti. L'elenco sarebbe ancora lungo...
Vi sono poi siti misteriosi, come lo ziggurat di Monte d’Accoddi, l'altare rupestre e il sito di Santo Stefano, l'allineamento dei Menhir Bir’e concas di Sorgono, l’area sacra di Gremanu a Fonni: dei veri enigmi, ancora da decifrare. E' possibile vi fossero connessioni con il culto della Dea.

Piccole isole
Le piccole isole italiane di fatto non sono una regione, ma è come se lo fossero, accomunate da difficoltà e privilegi: Procida e Serpentara, Filicudi e Linosa, Palmaria e Marettimo, Ustica...Oltre le "solite note" come Elba, Lampedusa, Lipari, Favignana, lungo le coste italiane, piu' o meno al largo, galleggiano numerose piccole isole, spesso riunite in arcipelaghi: piu' sono difficili da raggiungere, piu' sono affascinanti. La natura è padrona ed è sempre estrema, aspra e nello stesso tempo generosa. Una vacanza in questi luoghi diventa un viaggio, richiede spirito di adattamento e consapevolezza, regala emozioni forti e gioia di vivere.



DOCUMENTI ASSOCIATI
 Documento  Dim.  Tipo  Categoria  Descrizione
Scheda Tecnica Contratto di viaggio 7 Kb PDF Normativa
Condizioni di Contratto 98 Kb PDF Normativa
Assicurazione Interassistance 406 Kb PDF Normativa
Codice di Condotta 67 Kb PDF Approfondimento
Fondo di Garanzia 94 Kb PDF Normativa Tutela del cliente
Documento Informativo GDPR 117 Kb PDF Normativa



I NOSTRI VIAGGI

VUOI PRENOTARE QUESTO VIAGGIO?



INFORMAZIONI UTILI

CREA IL TUO VIAGGIO SU MISURA!

NEWSLETTER
 
La newsletter di Orientamenti: aggiornamenti sui nostri viaggi

*
* Informativa ai sensi dell´art. 13 del D. Lgs. n.196/2003
 
© 2002 - 2020 Orientamenti Viaggi | P.IVA 01863850127 | T.+39 039 9210714 | F.+39 039 9210715 | Email | Privacy Policy
facebook google plus