LIBIA
 
"Tripoli bel suol d'amor"

 
DA NON PERDERE
VI CONSIGLIAMO
 


A un passo dalla forca
Baldini Castoldi Dalai

- Tutti i libri -
 
Home » Destinazioni » africa » Libia » Notizie Utili

Notizie Utili: Libia

PASSAPORTO
Ricordarsi di portare con sé il passaporto, con validità residua di 6 mesi oltre la data di ritorno. Suggeriamo di fare una fotocopia del proprio passaporto, così da lasciare l’originale al sicuro in albergo e girare con la fotocopia.
Dall'11 novembre 2007 sono state modificate le procedure di ingresso in Libia, con la reintroduzione del timbro bilingue e la relativa traduzione in arabo dei dati del passaporto presso la Questura di Milano. Rimane sempre in vigore la procedura di ottenimento del visto in aeroporto, all'arrivo in Libia.
Per ottenere il visto sono necessari il passaporto in originale - con almeno due pagine vicine libere e senza visti o timbri di Israele - e un modulo da compilare presso i nostri uffici.
Le autorità libiche hanno dato applicazione ad una disposizione secondo cui i cittadini stranieri in entrata e in uscita dal Paese sono tenuti ad esibire la traduzione in lingua araba dei dati anagrafici scritti sul passaporto. Tale traduzione va di norma effettuata dalla Questura.

AGENZIA CORRISPONDENTE
Dopo il ritiro dei bagagli, all’uscita dell’aeroporto, troverete il personale della nostra agenzia corrispondente che Vi attende. Avrà un cartello ben visibile, con indicati il nome dell’agenzia corrispondente stessa, e almeno uno dei Vostri nominativi. Qualora non doveste incontrarli subito, attendete o domandate. Non spostateVi per favore dalla zona degli arrivi, poiché Vi cercheranno lì.
Per qualsiasi evenienza, avete il recapito telefonico, potrete contattarli.

PROGRAMMA DI VIAGGIO E VOUCHER
Se viaggiate individualmente, al Vostro arrivo il personale locale che incontrerete Vi richiederà il Voucher che Vi abbiamo rilasciato e lo sostituirà con altrettanti voucher e/o biglietti aerei, secondo il Vostro programma. Di volta in volta, al Vostro arrivo nella tappa successiva, consegnerete la rispettiva documentazione al personale che Vi attende.
Se avete prenotato un tour regolare con guida, o una guida che Vi segue per tutto l’itinerario, penseranno loro a tutto.

TRASFERIMENTI, VISITE ED ESCURSIONI
Tutti gli orari Vi verranno comunicati di volta in volta dal personale locale.

RICONFERMA DEI VOLI
L’agenzia corrispondente si occuperà della riconferma dei Vostri voli.
TASSE AEROPORTUALI
Le tasse aeroportuali si debbono necessariamente pagare in loco e possono subire variazioni in corso di svolgimento del viaggio stesso.

VACCINAZIONI
Nessuna vaccinazione è al momento obbligatoria.

ASSICURAZIONE
Acclusa troverete la vostra polizza assicurativa Mondial Assistance. Vi preghiamo di leggerla attentamente.
Ci auguriamo che non Vi sia necessaria, ma in caso di urgenza saprete come fare.
L’importante, qualora dovesse essere richiesto l’intervento di Mondial Assistance, è che contattiate al più presto i loro uffici al recapito indicato nella polizza, attivo in Italia 24 ore al giorno.

FUSO ORARIO
1 ora avanti, quando in Italia c’è l’ora solare.
Nessuna differenza, quando in Italia c’è l’ora legale.

LINGUA
La lingua ufficiale è l'arabo. L'inglese è utilizzato nei rapporti internazionali ma è poco diffuso tra la popolazione.

MONETA
La moneta corrente è il dinaro libico (Lyd): 1,00 euro = 1,6 dinari circa, 1 dollaro = 1,2. Si consiglia munirsi di denaro contante, preferibilmente euro e dollari USA. La carta di credito Visa è accettata solamente al duty free in aeroporto a Tripoli ed in qualche Hotel di Tripoli.

A partire dal 7 gennaio 2008 è entrata in vigore una disposizione che prevede che ogni passeggero in ingresso in Libia (via terra, via aria, ecc) deve essere in possesso di una somma in contanti pari a 1.000 USD. Tale somma potrà essere anche in altra valuta (ad es. EURI) purché equivalente a 1.000 Dollari USA.
Controlli potrebbero venire effettuati sia in partenza, al momento del check-in, che eventualmente all'arrivo in Libia dalla Polizia di immigrazione.
Le carte di credito non hanno alcun valore per soddisfare tale requisito di legge


NORME DI IGIENE
Attenzione all’acqua, principale veicolo di malattie intestinali, e a tutto quanto può essere a contatto con acqua non potabile per esempio ghiaccio o verdura e frutta non sbucciate.
Anche gli sbalzi di temperature dovuti all’aria condizionata possono provocare problemi, è bene tenere sempre un golfino a portata di mano.

ELETTRICITA’
Il voltaggio è di 220 volt. E’ consigliabile portare con sé un adattatore universale per i vari tipi di prese.

TELEFONO
Per telefonare in Libia dall'Italia bisogna selezionare lo 00218 seguito dal prefisso della città senza lo zero ed il numero dell'abbonato.
Per chiamare l'Italia in teleselezione bisogna comporre lo 0039, seguito da prefisso della città italiana con lo zero iniziale e infine il numero dell'abbonato.
È possibile telefonare dagli alberghi di Tripoli e Bengasi, mentre è più difficile da altre località. I telefoni cellulari TIM e VODAFONE sono operativi solo nella zona della Tripolitania e a Bengasi. Nelle zone desertiche funzionano solo i telefoni satellitari.

USI E COSTUMI
La Libia è un paese islamico tradizionalista ed è assolutamente vietata l'importazione di alcolici. Nel corso delle principali ricorrenze musulmane - Ramadan e Ait el Kebir - potrebbero esserci inconvenienti e ritardi.

MEDICINALI
Suggeriamo di portare con sé scorta sufficiente di medicinali abituali. E’ buona norma avere con sé anche la ricetta medica, se tradotta in inglese Vi evita di avere problemi in caso di necessità.
Un piccolo pronto soccorso da viaggio (antifebbrili, antidolorifici, antidiarroici, disinfettanti, cerotti, ecc. Vi potrà essere consigliato dal Vostro medico).

CLIMA
Sulla costa il clima è tipicamente mediterraneo con estati caldo/umide e temperature miti in inverno. Nelle regioni interne e nel sud del paese il clima è secco. Nel deserto già da aprile le temperature diurne raggiungono i 40° (caldo secco), con notevole escursione termica tra il giorno e la notte. In inverno le medie diurne sono di 20°/25° come massima e le notturne di 5°/6° come minima, con punte che possono arrivare anche allo 0°C in dicembre e gennaio.

ABBIGLIAMENTO
È consigliabile un abbigliamento informale, sportivo: cappellino ed occhiali da sole, scarpe comode e basse per le escursioni e le visite nei siti archeologici.
Per la fortissima escursione termica tra il giorno e la notte, nel deserto libico, è importante abbinare capi leggeri a quelli più pesanti. Infine, trattandosi di paesi musulmani, è richiesto un abbigliamento adeguato: le signore in particolare sono pregate di non indossare pantaloni corti e camicette scollate. Per i circuiti nel deserto il bagaglio deve essere costituito da sacche morbide possibilmente impermeabili e non da valigie rigide.

FOTOGRAFIE E VIDEOCAMERA
Rispetto e discrezione nel fotografare le persone, è buona norma chiedere sempre il permesso.
In alcuni luoghi, soprattutto nei siti archeologici, bisogna pagare una tassa per poter fare fotografie o filmare. E’ tassativamente proibito fotografare aeroporti, luoghi militari, edifici governativi e automezzi militari, ponti, militari in divisa.
Portate con Voi tutto il materiale fotografico che riterrete necessario (pellicole, schede di memoria ed eventuali pile di scorta).
In Libia è spesso molto costoso e lo stato di conservazione non garantito. Gli apparecchi di videoregistrazione vanno dichiarati all’ingresso nel Paese.

CASSETTE DI SICUREZZA IN ALBERGO
Nella Vostra camera, o alla reception, troverete le cassette di sicurezza: utilizzatele per depositare valori o cose importanti che non Vi servano immediatamente (passaporto, biglietto aereo, denaro, ecc.).

ACQUISTI
In Libia si possono acquistare prodotti artigianali, soprattutto nel souk di Tripoli e nel Fezzan: tappeti con motivi beduini, abiti tipici in cotone e seta, oggetti in ottone e rame, oggetti tradizionali berberi, monili in argento e pietre dure.

CUCINA
I piatti tipici sono principalmente a base di pesce, crostacei, frutti di mare e carne ovina, arricchiti con spezie orientali piccanti ed erbe aromatiche. Tra i piatti tipici sono degni di nota il “brik”, sottile pasta farcita con uova, tonno ed erbe; l’insalata “mechouia” con pomodori e peperoni; la “tajine”, soufflè fatto con carne, formaggio e legumi ed il famoso “couscous”, pasta di semolino guarnita con carne di montone o pesce e verdure in umido.

TASSE AEROPORTUALI
Le tasse aeroportuali locali non sono mai comprese nell’importo pagato per il viaggio, ma sono da pagarsi direttamente in loco.

MANCE
Bene accette ovunque, sono utili per assicurarsi un servizio accurato. È consigliabile avere sempre a disposizione monete di piccolo taglio.

RAMADAN
Il Ramadan, considerato uno degli avvenimenti più importanti dell’anno, viene festeggiato nel nono mese del calendario islamico in ricordo della rivelazione del Corano al profeta Maometto. Ricordiamo che l' inizio del Ramadan cambia ogni anno perché il calcolo e' fatto sulla base del calendario musulmano (calendario lunare, calcolato sulla base delle fasi lunari).
Dato che il calendario islamico è composto da 354 o 355 giorni (10 o 11 giorni in meno dell'anno solare), il mese di Ramadan di anno in anno cambia.
Nel 2008 inizierà il 01 settembre e terminerà il 29 settembre.
Durante il Ramadan i fedeli non prendono né cibo né acqua, dal mattino fino a dopo il tramonto: il digiuno e' considerato purificazione spirituale.
Riteniamo opportuno dirvi che è buona educazione, da parte del turista, astenersi dal consumare nei luoghi pubblici ed in ore diurne bevande alcoliche, cibo e fumare.

Nel periodo del Ramadan la vita di tutti i giorni subisce un forte rallentamento in funzione di questa astinenza, di conseguenza anche i servizi pubblici, i siti archeologici e spesso le attività commerciali applicano un orario ridotto per permettere ai fedeli di consumare il pasto di rottura del digiuno dopo il tramonto. Le visite ai siti archeologici possono quindi essere modificate visto che l'orario di chiusura viene anticipato.
Sebbene possano verificarsi lievi disagi per il viaggiatore, si tratta comunque di un momento molto importante dal punto di vista sociologico.

MUSEI
Il giorno di chiusura dei musei è il lunedì. Ricordiamo che il venerdì, in Libia come in tutti i paesi musulmani, è giorno festivo.
ACQUISTI NON IMPORTABILI IN EUROPA
Una normativa europea a tutela dell’ambiente vieta l’importazione in Europa di oggetti derivati da specie animali e vegetali, protette a livello mondiale, perché a rischio di estinzione. Avorio, tartaruga, alcuni tipi di coralli, oggetti in pelle di elefante, orchidee e conchiglie rare, animali vivi come pappagalli, coccodrilli, ecc. rientrano tra le specie protette. Bisogna fare molta attenzione, perché l’acquisto può essere legale, ma alla dogana europea si rischia il sequestro, un’ammenda molto elevata, e perfino una pena detentiva.

USCIRE DA SOLI
Nel caso usciate senza la Vostra guida, Vi suggeriamo di portare con Voi un biglietto da visita o un depliant dell’albergo in cui alloggiate. Sarà più semplice anche se incapperete in taxisti con cui non riuscite a farvi capire.
Non ostentate gioielli, macchina fotografica, videocamera. Lasciate denaro, passaporto e biglietti aerei in albergo nella cassetta di sicurezza.


Comunicazione obbligatoria ai sensi dell’articolo 17 della Legge n. 38/2006:
“La legge italiana punisce con la pena della reclusione i reati concernenti la prostituzione e la pornografia minorile, anche se gli stessi sono commessi all’estero”.




CREA IL TUO VIAGGIO SU MISURA!

INFORMAZIONI UTILI
NEWSLETTER
 
La newsletter di Orientamenti: aggiornamenti sui nostri viaggi

*
* Informativa ai sensi dell´art. 13 del D. Lgs. n.196/2003
 
© 2002 - 2017 Orientamenti Viaggi | P.IVA 01863850127 | T.+39 039 9210714 | F.+39 039 9210715 | Email | Privacy Policy
facebook google plus