LIBIA
 
"Tripoli bel suol d'amor"

 
DA NON PERDERE
VI CONSIGLIAMO
 


A un passo dalla forca
Baldini Castoldi Dalai

- Tutti i libri -
 
Home » Destinazioni » africa » Libia » Sabratha

Sabratha

L'antico mercato del grano

Antico insediamento fenicio distrutto e poi ricostruito dai bizantini, anche Sabratha è stata dichiarata dall’UNESCO Patrimonio Mondiale. Le rovine testimoniano, tra l'altro, il più grande teatro romano al mondo.

Tappa obbligata per chi visita la Libia, le rovine dell’antica città romana di Sabratha si trovano circa 80 km a ovest di Tripoli.

Si ritiene che il nome derivi da una parola libico-berbera che significa “mercato del grano”.
Suoi fondatori furono alcuni coloni punici giunti dalla vicina roccaforte di Cartagine.
La città punica fu colpita da un violento terremoto e ricostruita da architetti che si ispirarono a Roma, di cui ancor oggi conserva il caratteristico aspetto.

Della Sabratha più antica è il tempio di Serapide, bizantina è la Basilica di Giustiniano che, come tutti i grandi fori romani, era il centro della vita cittadina.



INFORMAZIONI UTILI

CREA IL TUO VIAGGIO SU MISURA!

NEWSLETTER
 
La newsletter di Orientamenti: aggiornamenti sui nostri viaggi

*
* Informativa ai sensi dell´art. 13 del D. Lgs. n.196/2003
 
© 2002 - 2021 Orientamenti Viaggi | P.IVA 01863850127 | T.+39 039 9210714 | F.+39 039 9210715 | Email | Privacy Policy
facebook google plus