INDIA DEL NORD
 
"Tra misticismo e natura"

 
DA NON PERDERE
VI CONSIGLIAMO
 
 
Home » Destinazioni » india » India del Nord » Notizie Utili

Notizie Utili: India del Nord

PASSAPORTO E VISTO
Per l’ingresso in India è necessario il passaporto, con una validità di almeno sei mesi dopo la conclusione del viaggio, unito ad un regolare visto rilasciato dall’Ambasciata dell’India di Roma o dal Consolato Generale dell’India di Milano (quest'ultimo rilascia il visto solo ed eslusivamente per i residenti nelle seguenti regioni: Valle d’Aosta, Piemonte, Liguria, Lombardia, Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia, Veneto, Emilia Romagna).
Vi sono zone soggette a permesso speciale (es. gli stati del Sikkim e del Ladakh), per questo motivo è importante specificare bene nel modulo di richiesta del visto gli stati che si intendono visitare. Alcuni permessi speciali vengono rilasciati contestualmente alla richiesta del visto d’ingresso, altri dalle autorità in loco.
Suggeriamo di fare una fotocopia del proprio passaporto e del visto, così da lasciare l’originale al sicuro in albergo e girare con la fotocopia.

MONETA LOCALE
La valuta locale è la Rupia (INR), divisibile in 100 paise. A gennaio 2012: 1 Euro = 65 Rupie, 1 USD = 50 Rupie. Oltre alle più comuni valute straniere, quali il dollaro Usa la sterlina britannica, anche l'Euro viene comunemente cambiato nelle banche e agli sportelli cambiavalute degli hotel. Le più importanti carte di credito sono accettate quasi ovunque. Al termine del viaggio è possibile convertire le banconote rimaste presentando il certificato dei cambi effettuati, oltre al passaporto e al biglietto aereo di ritorno.
La Vostra guida locale potrà darVi tutte le indicazioni per gli uffici cambio.

AGENZIA CORRISPONDENTE
Dopo il ritiro dei bagagli, all’uscita dell’aeroporto, troverete il personale della nostra agenzia corrispondente che Vi attende. Avrà un cartello ben visibile, con indicati il nome dell’agenzia corrispondente stessa, e almeno uno dei Vostri nominativi. Qualora non doveste incontrarli subito, attendete o domandate. Non spostateVi per favore dalla zona degli arrivi, poiché Vi cercheranno lì.
Per qualsiasi evenienza, avete il recapito telefonico, potrete contattarli.

PROGRAMMA DI VIAGGIO E VOUCHER
Se viaggiate individualmente, al Vostro arrivo il personale locale che incontrerete Vi richiederà il Voucher che Vi abbiamo rilasciato, e lo sostituirà con altrettanti voucher e biglietti aerei, secondo il Vostro programma. Di volta in volta, al Vostro arrivo nella tappa successiva, consegnerete la rispettiva documentazione al personale che Vi attende.
Se avete prenotato un tour regolare con guida, o una guida che Vi segue per tutto l’itinerario, penseranno loro a tutto.

TRASFERIMENTI, VISITE ED ESCURSIONI
Tutti gli orari Vi verranno comunicati di volta in volta dal personale locale.

ELETTRICITA’
220 volts. È indispensabile munirsi di adattatore universale.

RICONFERMA DEI VOLI
L’agenzia corrispondente si occuperà della riconferma dei Vostri voli.

VACCINAZIONI
Nessuna vaccinazione è al momento obbligatoria. Consigliata la profilassi antimalarica.

TASSE DI IMBARCO
Le tasse di imbarco Italiane o europee sono incluse nella quota. Al momento, anche le tasse aeroportuali indiane vengono pagate acquistando il biglietto aereo internazionale o nazionale. In Nepal, invece, esse vengono riscosse direttamente in aeroporto e devono essere pagate in contanti nella moneta locale.

ASSICURAZIONE MONDIAL
Acclusa troverete la vostra polizza assicurativa Mondial Assistance. Vi preghiamo di leggerla attentamente.
Ci auguriamo che non Vi sia necessaria, ma in caso di urgenza saprete come fare.
L’importante, qualora dovesse essere richiesto l’intervento di Mondial Assistance, è che contattiate al più presto i loro uffici al recapito indicato nella polizza, attivo in Italia 24 ore al giorno.

FUSO ORARIO
Quando in Italia è in vigore l'ora solare, l'India è a 4 h e 30 minuti avanti; il Nepal, proprio per distinguersi dall'India, è a 4 h 45 minuti avanti e il Bhutan è 5 h avanti.
Quando in Italia vige l’ora legale, l’India è 3 h e 30 minuti avanti.

TELEFONO
In India non esistono cabine telefoniche pubbliche, ma ci sono numerosi botteghini, gestiti da privati, che espongono un'insegna gialla con la scritta in rosso ISD (per le chiamate internazionali) e STD ( per le chiamate interurbane). Telefonare dall'hotel è sicuramente la soluzione più comoda, ma certamente molto cara.

MEDICINALI
Suggeriamo di portare con sé scorta sufficiente di medicinali abituali. E’ buona norma avere con sé anche la ricetta medica, se tradotta in inglese Vi evita di avere problemi in caso di necessità.
Un piccolo pronto soccorso da viaggio (antifebbrili, antidolorifici, antidiarroici, disinfettanti, cerotti, ecc. Vi potrà essere consigliato dal Vostro medico).

ABBIGLIAMENTO
Abbigliamento pratico, in fibre naturali. Da ricordare inoltre che nei templi si entra senza scarpe, quindi possono tornare utili i calzini. Nell’India del nord si consiglia un abbigliamento leggero in estate e da mezza stagione in inverno. Nell’India del sud, dove fa caldo tutto l’anno, sono preferibili capi in cotone (da evitare i tessuti sintetici), senza dimenticare il fattore “aria condizionata”. Consigliati cappellino, occhiali da sole, crema protettiva e repellente contro le zanzare.
In NEPAL solitamente la temperatura è di due o tre gradi inferiore rispetto a quella del nord dell’India (se si rimane nella valle di Kathmandu). Sono necessarie scarpe comode.

FOTOGRAFIE
Rispetto e discrezione nel fotografare le persone, soprattutto nei luoghi di preghiera.
E’ buona norma chiedere sempre il permesso.
In alcuni luoghi turistici bisogna pagare una piccola tassa per poter fare fotografie. Fotografare aeroporti, luoghi militari e truppe è sempre proibito.
Portate con Voi tutto il materiale fotografico che riterrete necessario.

ALBERGHI
Tutte le località di interesse turistico offrono una buona scelta di sistemazione in hotel di varie categorie.
Dalle fastose residenze dei maharaja, trasformati in hotel, agli hotel di lusso delle maggiori catene alberghiere internazionali. Bisogna tuttavia ricordare che in alcune zone, ad esempio in aree di particolare interesse naturalistico o nelle zone di montagna, è molto difficile trovare sistemazioni veramente confortevoli. In genere, il livello degli alberghi è inferiore e non comparabile con lo standard medio offerto dagli alberghi occidentali.

CASSETTE DI SICUREZZA IN ALBERGO
Nella Vostra camera, o alla reception, troverete le cassette di sicurezza: utilizzatele per depositare valori o cose importanti che non Vi servono immediatamente (passaporto, biglietto aereo, denaro, ecc.).

GUIDE LOCALI
In India non esistono molte guide locali parlanti italiano. Le stesse sono reperibili (ma non sempre garantite) solo a: Delhi, Agra, Jaipur, Varanasi, Mumbai, Kolkata, Kathmandu. Nelle restanti località la guida locale parla inglese.

ACQUISTI
In India e Nepal si possono fare numerosi acquisti: sete, spezie, gioielli, cotoni e lane, broccati di Varanasi, scialli del Kashmir, oggetti di marmo intarsiato di Agra, quelli di bronzo di Khajuraho, quelli in legno intarsiato del Nepal, le pietre preziose di Jaipur, i gioielli d’argento del Rajastan, i “Punjabi” completi di giacca e pantaloni in cotone o seta ed i magnifici “sari” dai variopinti colori, in seta o cotone. E poi incensi, il pregiato the ed inoltre dipinti e oggetti in arte buddista di provenienza Tibetana.
Nel Ladakh è facile trovare molto artigiano himalayano: oggetti in argento, turchesi e coralli di arte tibetana. È vietato esportare oggetti con più di un secolo d’antichità.
I negozi dei grandi alberghi offrono articoli di qualità alta, ma a prezzi altrettanto alti. I mercati e i piccoli laboratori offrono le occasioni migliori, si contratta a lungo e si spuntano buoni prezzi.

ACQUISTI NON IMPORTABILI IN EUROPA
Una normativa europea a tutela dell’ambiente vieta l’importazione in Europa di oggetti derivati da specie animali e vegetali, protette a livello mondiale, perché a rischio di estinzione. Avorio, tartaruga, alcuni tipi di coralli, oggetti in pelle di elefante, orchidee e conchiglie rare, animali vivi come pappagalli, coccodrilli, ecc. rientrano tra le specie protette.
Bisogna fare molta attenzione, perché l’acquisto può essere legale, ma alla dogana europea si rischia il sequestro, un’ammenda molto rilevante (fino a 10.000,00 euro circa), e perfino una pena detentiva.

USCIRE DA SOLI
Non esiste un'unica lingua indiana. Sedici sono le lingue ufficiali e mille e seicento i dialetti…
Lingua del paese diviene così l'inglese, usato in tutto quanto è di interesse pubblico e nella segnaletica stradale.
In Nepal la lingua ufficiale è il Nepali ma si parla anche l’inglese.
Nel Ladakh è il Ladakhi.
Nel caso usciate senza la Vostra guida, Vi suggeriamo di portare con Voi un biglietto da visita o un depliant dell’albergo in cui alloggiate. Il Vostro ritorno in albergo sarà così garantito anche se incapperete in taxisti che non parlano inglese.

BIMBI
In India, come in molti altri paesi del mondo, i bimbi hanno l’abitudine di chiedere piccoli regali ai turisti. Se Vi fa piacere, potete premunirVi portando con Voi caramelle e penne, sempre graditissimi.

OGGETTI DI VALORE
Suggeriamo di lasciare a casa gioielli e altri oggetti di particolare valore. Una preoccupazione in meno per Voi, durante la Vostra vacanza. Nel caso non vogliate farne a meno, ricordateVi di utilizzare le cassette di sicurezza degli alberghi.

RISTORANTI
La cucina indiana è famosa per i suoi aromi e la fragranza delle spezie, che sono alla base di ogni piatto. Il curry, la spezia indiana per eccellenza, è composto da diverse erbe fra cui la curcuma, il cardamomo, lo zenzero, il coriando¬lo, la noce moscata e i semi di papavero.
Nelle regioni del nord sono più comuni i piatti a base di carne di agnello, fra cui: il rogan josh (agnello al curry), il bi¬riyani (pollo o agnello con riso all’arancia, spruzzato di zucchero e acqua di rose), tandoori (carne, pollo o pesce marinati in erbe e cotti in forno di terracotta). Comune a tutta l’India è l’ottimo dhal (zuppa di lenticchie passate con l’aggiunta di diverse verdure). Il dhai (latte cagliato o yo¬gurt), associato ai piatti di curry, è molto rinfrescante e più efficace delle bevande quando fa caldo. Chiude la lista una vasta scelta di dolci e una grande varietà di frutta, sia tropicale che tipica di climi più temperati.
Fra le bevande il tray tea (tè liscio), il caffè, il nimbu pani (a base di limo¬ne), il latte di cocco e il lassi (siero di latte ghiacciato). La birra e il gin indiano sono ottimi.

MANCE
Negli alberghi e nei ristoranti frequentati dai turisti la mancia è una consuetudine. Tutte le persone che vengono a contatto con i turisti si aspettano di ricevere una mancia (i facchini degli hotel ad es. si aspettano una mancia tra 5 e 10 rupie per valigia). Nei locali più piccoli, la mancia non è obbligatoria, ma comunque gradita, ed è sufficiente lasciare qualche rupia. La mancia non è obbligatoria e non esiste una tariffa standard, suggeriamo di affidarsi al proprio buon senso, dando la mancia nel caso in cui si è soddisfatti del servizio prestato.


Comunicazione obbligatoria ai sensi dell’articolo 17 della Legge n. 38/2006:
“La legge italiana punisce con la pena della reclusione i reati concernenti la prostituzione e la pornografia minorile, anche se gli stessi sono commessi all’estero”.




I NOSTRI VIAGGI
DIARI DI VIAGGIO
 
 

CREA IL TUO VIAGGIO SU MISURA!

INFORMAZIONI UTILI
NEWSLETTER
 
La newsletter di Orientamenti: aggiornamenti sui nostri viaggi

*
* Informativa ai sensi dell´art. 13 del D. Lgs. n.196/2003
 
© 2002 - 2017 Orientamenti Viaggi | P.IVA 01863850127 | T.+39 039 9210714 | F.+39 039 9210715 | Email | Privacy Policy